Un calderone di mostri in American Horror Story

Recentemente premiato agli Emmy, American Horror Story rappresenta una delle creazioni televisive più particolari di tutti i tempi. La serie non si basa, infatti, su una storia canonica con protagonisti classici, ma intende raccogliere tutte le figure della tradizione horror in un’unica produzione. Ciò che colpisce è la formula, in quanto in ogni stagione viene trattato un argomento horror ben specifico. I personaggi ci sono, eccome, e popolano la serie in modo entusiasmante. America Horror Story è stato presentato per la prima volta nel 2011 e ha raggiunto nel presente la sua quarta stagione.

La trama della prima serie

Ideato e progettato dai creatori di Nip&Tuck Ryan Murphy e Brad Falchuk, il ciclo ha raggiunto la sua quarta produzione. In Italia la serie è trasmessa dal canale via cavo Fox, mentre la stagione iniziale è stata ripresa dal 2013 dall’emittente Deejay tv. Le tre stagioni hanno toccato argomenti horror molto speciali. La prima e forse più appassionante serie si intitola Murder House e narra le vicende che avvengono attorno alla classica casa stregata. Ambientato in California, il primo ciclo è tutt’altro che leggero, in quanto i fantasmi non sono buoni ma anzi si adoperano per uccidere gli abitanti, per farli impazzire e quindi per attrarre gli umani nel loro regno di confine. Interessante è la contrapposizione tra vivi e morti e la scelta di confondere lo spettatore sormontando i personaggi vivi con i fantasmi, in un ambiente dove non ci si rende più conto di chi siano gli uni o gli altri.

La seconda stagione

La seconda serie, dal nome Asylum, è ambientata in un ospedale psichiatrico presieduto dal monsignor Timothy Howard. In questo luogo hanno vita esperimenti feroci e i pazienti vengono trattati come cavie. Le vicende vengono scoperte da una giornalista, la quale è implicata nella lotta alla giustizia e nella scoperta degli intrighi di potere che avvengono all’interno dell’ospedale.

La terza stagione

La terza serie fa un tuffo nel passato e ci riporta direttamente nel presente. Si tratta di Coven, un ciclo che ha come protagoniste assolute le streghe e il loro mondo di magia nera. Anche in questo caso le streghe non sono certo pittoresche, ma fanno tanta paura, soprattutto quando si battono fra di loro per ottenere il controllo delle arti magiche e il potere su questo universo. Le vicende si snodano in una scuola di magia e toccano anche il presente dei teenagers americani.

L’ultima stagione

La quarta e, per il momento, ultima serie si intitola Freak Show ed è ambientata nel 1950 in Florida. Protagonista assoluta di questa serie è la grande attrice Jessica Lange, la quale interpreta la direttrice di un circo di freak, ovvero di persone malformate che praticano l’arte circense. La compagnia fa di tutto per mantenere viva la sua attività e l’ambientazione si prospetta decisamente orrorifica… Jessica Lange è stata recentemente premiata per la sua interpretazione nella serie, la quale si prospetta come la più intensa di tutto il ciclo. In ogni caso American Horror Story riesce a mettere nel calderone della sua sceneggiatura tutti i personaggi iconici del genere horror. Ciò che colpisce è la disinvoltura con cui tutto questo accade. Fantasmi, streghe, criminali nazisti morti, scienziati matti e spiriti vaganti operano insieme per la felicità di chi ama l’Horror. Una serie che mancava, audace e decisamente originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *